P. e R. corsi

L'idea

Chi sono

Studi

Pubblicazioni

Rappresentanze

Docenze

Progettazione corsi

Consulenze

Link

 

CHI SONO

Davi è nato a Ferrara, vive e lavora a Imola.
Laureatosi presso la facoltà di Scienze motorie dell’Università di Bologna nell’Anno accademico 1999/2000, dopo aver conseguito il diploma di laurea in Educazione fisica nel 1980, si interessa, da subito, ai temi relativi all’educazione motoria nella prima infanzia, sviluppando la sua formazione in Italia ed all’estero.
Il percorso formativo individuato investe molteplici aree: dalla psicomotricità relazionale di André Lapierre, al pensiero laterale di Edward De Bono; dall’espressione corporea alla mimica ed alla musica; dalle dinamiche della comunicazione interumana, allo sviluppo personale; dalla neurofisiologia ai temi della complessità; dal marketing aziendale ai concetti di Business idea, di analisi istituzionale. Un percorso formativo che assume le caratteristiche della “obliquità”.
Negli anni ’80 lavora presso le scuole dell’infanzia di Copparo, Ferrara, Imola e Viareggio come operatore di Educazione psicomotoria della Uisp.
Nel decennio 1980-1990 è autore della rubrica di “Area psicomotricità” di AreaUisp e del Quaderno Poter giocare di AreaUisp.
Dal 1985 al 1991 è assessore alla Pubblica istruzione e allo Sport del Comune di Imola e, sensibile alle problematiche relative alla collocazione dell’infanzia nel tessuto cittadino, elabora il progetto “Verso un sistema urbano per l’infanzia”.
Membro del Gruppo formazione del Progetto nazionale “Primi passi” Uisp è relatore e conduttore a vari convegni e corsi sui temi della corporeità e delle motricità del bambino.
Le sue competenze si sviluppano in particolare sui temi della prima infanzia e dello sviluppo del S.N.C. in questa fascia d’età.

E' autore di diverse pubblicazioni.
Alcune di tipo tecnico:
- Poter giocare (1994), scritto in collaborazione con il pedagogista Antonio Borgogni
- Percorsi sghembi (1997), scritto in collaborazione con il pedagogista Antonio Borgogni
- Il karate nell’età evolutiva (2002), scritto con il M° Gilberto Sedioli (segnalazione particolare nella sezione tecnica del XXXVII concorso letterario del Coni)
- Passi di sport… (2004, ried. 2016), scritto con la prof.ssa Monica Risaliti e pubblicato dalla Società Stampa Sportiva
- Movie mentis (2011), scritto con la prof.ssa Monica Risaliti e pubblicato dalla Società Stampa Sportiva
il romanzo per adolescenti Erfahrumg, edito da Moby Dick Faenza
il libro di filastrocche Carlotta, Margherita ed altre filastrocche, edito da Moby Dick Faenza
una favola che ha per protagonista il coniglio “Smarty”, edita da Moby Dick Faenza
Di recente uscita è Pragmatica della formazione edito da InEdit.

Scrive sul tema delle padronanze trasversali dell’allenatore in Sport e formazione a cura di Roberto Farnè (ed. Guerrini, 2008), in Le vibrazioni della forza a cura di Sergio Raimondo (ed. Meridiana, Molfetta-Bari, 2007) e in Il pensiero laterale: una possibilità per la didattica delle attività motorie.
Ha scritto anche alcuni articoli per il Notiziario del Settore tecnico della Figc nel n° 1-2005 e nel n° 5-2006.
Dall’aprile del 2008 cura su Karate do (rivista di sport, cultura e modo di essere) uno spazio specifico inerente la didattica e le attività per ragazzi.
Dal 1992 al 2002, e dal settembre 2005 ad oggi, coordina la formazione tecnica nazionale per la Unione Italiana Sport per tutti; dal 1992 collabora anche con la Uisp regionale dell’Emilia Romagna di cui è tuttora responsabile della formazione; per la stessa associazione ha condotto esperienze nell’ambito dell’attività motoria della prima infanzia all’interno del progetto “Primi passi”.
E’ responsabile delle politiche sul personale nella Uisp Faenza-Imola dal 2001 al 2003, nonché per la Uisp di Ferrara dal 2005 al 2007. Dal giugno 2009 è responsabile nazionale per le politiche sulla formazione, progettazione e risorse umane nella medesima organizzazione.
Ha collaborato con l’Associazione Italiana Formatori come componente del Consiglio territoriale dell’Emilia Romagna.
Consulente per diversi comuni, progetta, coordina ed organizza numerosi percorsi formativi rivolti al personale delle scuole per l’infanzia.
La sua passione per i temi inerenti l’educazione, l’infanzia, la neurologia, lo portano ad occuparsi di “complessità”, di relazioni, di dinamiche di gruppo. La sua ricerca tocca il campo della psicologia e della pedagogia, senza invaderle, senza sconfinare nelle competenze. “Il fare formazione” rimane all’interno delle scoperte relative alle possibilità del corpo, quel corpo che quotidianamente è al centro delle nostre scoperte: da tutto ciò deriva l’intuizione relativa alla “Metodologia delle situazioni”.
Su questi temi è docente, approfondendo in particolare modo i seguenti argomenti:
1) neurologia e pratica motoria
2) lo sviluppo della motricità volontaria
3) tecnica e didattica dell’attività motoria e dello sport per tutti
4) complessità, memoria ed emozioni negli apprendimenti motori: la metodologia delle situazioni
5) il corpo relazionale ed il corpo termodinamico: la comunicazione nelle attività sportive
6) tecnica e didattica dell’attività motoria nell’età evolutiva (materia per al quale è stato docente presso il corso di laurea in scienze motorie all’Università di Cassino per l’anno scolastico 2000/2001)
7) tecnica, teoria e didattica dell’attività motoria per gruppi ricreativa e del tempo libero

E’ docente di Tecnica, teoria e didattica dell’attività motoria per gruppi ricreativa e del tempo libero, presso la Facoltà di S.M. (corso di laurea in scienze motorie) all’Università di Cassino a partire dall’Anno accademico 2001/2002 ed a tutto l’Anno accademico 2009/2010.
E’ autore di uno studio sulla didattica del karatè, degli sport di combattimento e degli sport di squadra con la palla individuando come ambito di lavoro la logica del Pensiero laterale di Edward de Bono.
Nel Giugno del 2007 consegue il brevetto da allenatore di base con la Federazione Italiana Pallacanestro ed inizia l’attività di allenatore.
Nelle stagioni sportive 2005-2006, 2006-2007, 2007-2008, 2009-2010 allena la serie C femminile e le squadre giovanili della A.D. Uisp Imola Basket.
E’ istruttore MiniBasket e nelle stagioni sportive 2009/2010, 2010/2011, 2011/2012 allena le squadre della Società Piccolo Basket Uisp Imola.
Nella stagione sportiva 2011/2012 allena l’under 21 maschile della società Formula Basket Imola ed in quella 2012/2013 la squadra under 15 della Atletico Faenza femminile.
Nel gennaio del 2009 inizia a collaborare con il “Progetto Palestra Sicura” coordinato dal Ministero per la Salute (Ente capofila la Regione Emilia Romagna) nell’ambito della campagna contro le dipendenze.
Nell’ ottobre 2009 è indicato dalla Commissione per la vigilanza ed il controllo sul doping e per la tutela della salute nelle attività sportive, quale referee per una prima valutazione dei progetti presentati nell’ambito del Programma di ricerca e di formazione/informazione sui farmaci, sulle sostanze e pratiche mediche utilizzabili a fini doping e per la tutela della salute nelle attività sportive 2009.